domenica 21 marzo 2010

venerdì 12 marzo 2010

Segnalazione dalla redazione

venerdì 12 marzo 2010


ore 9.00 - 13.00

Piazza Arbarello



La riforma della scuola secondaria riduce sicuramente gli orizzonti del diritto allo studio e con esso limita fortemente la formazione culturale e personale della nostra generazione. In un profilo di possibilità sempre più ristretto abbiamo bisogno di riprenderci degli spazi che dovrebbero essere talmente ampi da non consentire a nessuno di possederli.

Riappropriamoci e rivalutiamo gli spazi pubblici che dovrebbero esserci garantiti.

Pubblico significa di TUTTI.

Di tutti significa LIBERO, in questo senso anche l'informazione, la cultura, i trasporti, le scuole e i luoghi di aggregazione devono fare parte di quella serie di servizi che garantiscono sia il diritto allo studio che la crescita personale dell'individuo.

In particolare le iniziative del corteo verteranno sulla ricerca di luoghi di aggregazione, che sempre più mancano o costano, sulla riduzione dei costi del trasporto, perchè i trasporti non possono costarci lo studio e su un inchiesta riguardo l'edilizia scolastica e la sicurezza nelle scuole.



Ognuno deve avere la responsabilità di tutto se vuole controllare la sua libertà.
 
(da Facebook)
Loading...